Ciao a tutti, siete pregati di rispettare le regole del forum.

fun_150x150.gif Prenota online gli hotel eDreams! 00. Logo 120x60 Logo Viaggiare

MENU

PUBBLICITA’

Per la Pubblicità Contattare
L'amministratore.


yuri-cristodaro


yuri_cristodaro@hotmail.com

Telefono: 3312969361

Chi è in linea

In totale ci sono 1 utente in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 151 il Ven 08 Ott 2010, 10:07

Ultimi argomenti

» Kenya....BUON ANNO
Da riccarda Ven 28 Dic 2012, 20:06

» Kenya Capodanno e gennaio, chi c'è?
Da luigiti Ven 28 Dic 2012, 00:48

» TRASFERIMENTO DI PORTALEKENYA
Da sbardella77 Gio 27 Dic 2012, 13:56

» Kenya URGENTE
Da sbardella77 Gio 27 Dic 2012, 13:50

» Kenya Avviso Viaggiare Sicuri
Da abiberto Gio 27 Dic 2012, 00:56

» Kenya compleanno di Maria Morella
Da maria morella Mer 26 Dic 2012, 19:10

» Kenia Safari con Elisabeth
Da annemie Mer 26 Dic 2012, 17:37

» Kenya compleanno di Annemie
Da annemie Mer 26 Dic 2012, 17:23

» Kenya BUONE FESTE & BUON NATALE
Da annemie Mer 26 Dic 2012, 16:36

» Kenya Jambo amici da Alessandro e Shine.
Da kenyaconalessandro Mar 25 Dic 2012, 16:36


    Kenya - Boom Nakuru come la sua popolazione

    Condividere

    jannis
    Amministratore
    Amministratore

    Maschile
    Numero di messaggi : 3954
    Età : 55
    Località : Padova
    Occupazione/Hobby : Fotografia, cuina, giardinaggio
    Umore : ottimista, in Kenya poi ....
    Data d'iscrizione : 19.02.10

    Kenya - Boom Nakuru come la sua popolazione

    Messaggio Da jannis il Gio 14 Ott 2010, 20:33



    Nakuru è la città con la più rapida crescita in Africa orientale, secondo UN-Habitat. La rapida espansione ha visto anche il numero di turisti per il Parco Nazionale di Nakuru crescere. Fenicotteri - una delle maggiori attrazioni del parco - sono aumentati in numero da 500.000 a 1,7 milioni.
    La città di Nakuru si sta preparando ad affrontare le sfide emergenti che sono venuti con la sua rapida espansione, che l’avevano indotto a essere spinta sotto i riflettori internazionali.
    Il Consiglio comunale ha accolto con favore le buone notizie arrivate la scorsa settimana dal consulente senior di UN-Habitat Mr. Thomas Melin, durante una sessione sulla governance e la pianificazione per le città sostenibili svolta a Nairobi.
    "Ci sentiamo molto onorati e dopo la classifica stilata anche se siamo ben consapevoli che si tratta maggiore responsabilità", ha detto il sindaco Mr. John Kitilit.
    La sessione è stata parte del corso 46a International Society of City and Regional Planners Congress.
    La più veloce in Africa
    Una precedente indagine ha rilevato un tasso di crescita di Nakuru al 13 per cento, il più veloce in Africa, seguita da Dire Dawa in Etiopia. Il tasso di crescita di Nairobi è stimato al 7 per cento.
    "Sono molto orgoglioso della classifica perché so che la città si sta muovendo nella giusta direzione. Questo è solo l'inizio di cose buone ", ha aggiunto.
    La rapida espansione di Nakuru non avrebbe potuto passare inosservata per molto tempo dopo che è stata dichiarata la città con più veloce crescita in Africa orientale.
    Questo risveglia ricordi degli anni '70 quando Nakuru era considerata come una delle più pulite città della regione.
    La crescita è stata attribuita ad una serie di fattori, principalmente l'apertura della nuova strada Naivasha, Nakuru, che collega la città con Nairobi.
    La violenza post-elettorale si dice che sia uno dei fattori che contribuiscono, in quanto molte persone sfollate dalle città vicine hanno visto Nakuru come un rifugio sicuro.
    Tuttavia, l'alta classifica ha suscitato polemiche con la comunità imprenditoriale che accusano Il Consiglio Comunale di Nakuru di non fare abbastanza per attirare e trattenere gli investitori.
    I commercianti sono in rotta di collisione con il Consiglio per l’enorme percentuale di aumento di tassi dello scorso anno.
    Fattori come le fognature e il fallimento del Consiglio nel contenere i venditori ambulanti e i ciclisti di boda boda hanno visto la città degenerare in un obbrobrio.
    Mr. Bernard Muhia, presidente dell’Associazione Imprenditori di Nakuru accusa il Consiglio di essere sconsiderato.
    Ma Mr. Kitilit ha detto che il Consiglio sta lavorando per garantire gli investitori.
    "Vogliamo offrire un ambiente favorevole. La questione tariffe sarà risolto, perché abbiamo capito il dramma degli uomini d'affari ", ha detto Mr. Kitilit.
    Mr. Muhia rivendicando ha riferito che c'è poco da mostrare per i milioni di scellini delle entrate del Consiglio raccoglie ogni anno.
    "Stiamo pagando tassi straordinariamente alti e abbiamo cercato di negoziare con il Consiglio di ridurli invano", ha detto Mr. Muhia.
    Per un tasso di crescita superiore, il Consiglio dovrebbe trovare il modo di far fronte alle crescenti esigenze di una popolazione enorme ed un gran numero di investitori.
    Mr. Kitilit, comunque, dice che la sfide sarà presto un ricordo del passato, in quanto venditori ambulanti saranno trasferiti in un mercato moderno attualmente in costruzione.
    "Nei prossimi 10 anni, riesco a vedere questa città parrivare alla seconda posizione dietro a Nairobi. Ci stiamo muovendo verso quella direzione ", ha detto il sindaco.
    Alti arrivi turistici
    Secondo Peter Gatere l'amministratore delegato dellaa Tours Pega and Travel Agency, un'agenzia turistica pioniere nella città, i turismo e imprese affini sono sviluppati solo dopo la costruzione delle nuove strade.
    "Dopo essere stati in questo commercio per più di 10 anni, so che i turisti non ha mai visitato Nakuru a causa delle strade, ma ora la città ha più di 15 agenzie di turismo, perché i visitatori hanno iniziato ad arrivare piano piano dopo il 2002" conferma Mr Gatere.
    Grande espansione
    Per una città in cui il valore della proprietà è quintuplicato in cinque anni, Nakuru è in costante trasformazione dalla tradizionale città agricoltura, in un centro commerciale. La città con la più rapida crescita della Rift Valley conta per ora la presenza di circa 30 banche ed è prossima l’apertura di un nuovo centro della Banca Centrale. Il ritorno delle vecchie Regioni e Contee darà molti vantaggi a Nakuru di cui la rete stradale in tutte i suoi ex distretti, permettendo efficienza nel trasporto e comunicazione.
    Inoltre, Nakuru è situato in posizione centrale per chi viaggia per l'accesso alla parte occidentale del paese e le nazioni confinanti di Uganda, Sud Sudan, Ruanda e Burundi.
    Per una volta per la piccola città nel cuore del Sud Rift, gli eventi della violenza post-elettorale del 2008 è diventata una benedizione, in quando dalle regioni colpite, molti imprenditori ansiosi si sono spostati in gran numero in città e subito messo su bottega.
    "C'è stato un afflusso di gente in città, per lo più proprietari di imprese che avevano investimenti altrove, e non volevano tornare indietro, scegliendo di investire qui", ha dichiarato Charles Kariuki, perito e consulente per lo sviluppo del territorio.
    Invitando i keniani a gettare via la condizione mentale che Nakuru è ancora il piccola cittadina agricola, il direttore dell’Urbanistica, Mr. Willy Keter, dice che in un giorno ottiene almeno 15 nuove domande da persone che cercano di convertire sia un area utente dal residenziale al commerciale sia di qualche edificio ancora da costruire.
    Egli aggiunge che un certo numero di zone in città che in precedenza erano residenziale, si stanno trasformando in commerciale, come parte delle misure per ampliare la città.
    "Settori come lungo la Oginga Odinga road e l’area della zona 15, che sono state aree di media densità, saranno convertite ad alta densità, per consentire l'espansione e lo sviluppo", dice Mr. Keter.
    Secondo le informazioni sul sito web del consiglio comunale, la più grande popolazione della città è concentrata entro i confini municipali esistenti, con la più alta densità nel triangolo dell’edilizia residenziale pubblica che si compone di Langalanga, Freehold, Shabab, le tenute Kenlands, Kaptembwa e il Quartiere Generale degli Affari (Central Business District).
    Queste aree, a sud del quartiere centrale degli affari e la principale area industriale, hanno alloggi ben consolidati ben serviti ed accessibile. La maggior parte delle strutture della comunità sono già previsti in queste aree, con acqua e servizi di smaltimento delle acque reflue a servizio completo.
    "Queste sono le proprietà che attireranno gli inquilini, perché difficilmente manca l’acqua ed altri servizi di base, rendendo la zona una soluzione comoda per molti che si stanno muovendo per la città", aggiunge.
    Un'altra area con alta concentrazione di popolazione si trova a nord e a sud della zona industriale orientale, meglio conosciuta come Nakuru Blankets. Queste aree includono Karatina e le proprietà residenziali Free Area
    La concentrazione di popolazione in questo settore è dovuta alla disponibilità di terreni a buon mercato per lo sviluppo di alloggi attraverso iniziative private.
    Questi beni, tuttavia, non sono ben serviti e mancano strutture comunitarie essenziali di base e di sostegno, quali, scuole, ospedali e strutture ricreative.
    La popolazione nelle aree sub-urbane, come, Ngata, Engashura, Mbaruk, Worker’s, Kiamunyeki, Wanyororo, Kiambogo, è in forte aumento.
    Le aree con densità di popolazione relativamente più bassa includono Naka, che si trova nella zona 14 e 17 mancano di servizi che attirerebbe insediamenti, mentre le aree residenziali di Milimani e Lanet hanno bassa densità di popolazione a causa delle dimensione piccole che i proprietari dei terreni dividono per lavendita.
    "Quello che ci manca a Nakuru è attualmente la costituzione di associazioni di residenti, che aiuterà il Consiglio nelle questioni di costruzioni edili, un problema che la città deve accollarsi, soprattutto per i proprietari di terreni che hanno messo su proprietà che va contro i requisiti di un’area particolare, che potrebbero non essere necessariamente illegali, ma porterebbero disagio agli altri che vivono nel posto. "
    Secondo Mr. Keter, il piano della città per l'espansione è stato ben documentato all'inizio del millennio, quando le N.U. Habitat hanno presentato un piano per esso.
    Tuttavia, dice, per molti anni non ha avuto un dipartimento di pianificazione per l'attuazione del piano, ma un Consiglio di Dipartimento è stato istituito di recente ed è ora al lavoro, in attuazione dei dettagli del piano originale per espansione.
    "Io sono responsabile del piano di espansione in zone dalla zona 1 alla 30, e assicurarsi che le politiche in materia di sviluppo all'interno di ciascuna zona sono seguite alla lettera", dice Keter. Un certo numero di zone all'interno del quartiere centrale degli affari sono soggette al programma di valorizzazione per prendere status commerciale.
    Il Consiglio sta lavorando anche in collaborazione con la Banca Mondiale per far fronte a forme di trasporto non motorizzato, all'interno della città, come ad esempio le biciclette, tricicli comunemente noto come tuk tuk e moto.
    "Ci sono migliaia di operatori di Boda Boda per provvedere al proprio sostentamento dal traffico. Il consiglio si avvicinò con un piano per averli in apposite aree di sosta, ma questo, per loro, non ha senso di business.
    Daily Nation

      La data/ora di oggi è Mar 17 Gen 2017, 15:52