Ciao a tutti, siete pregati di rispettare le regole del forum.

fun_150x150.gif Prenota online gli hotel eDreams! 00. Logo 120x60 Logo Viaggiare

MENU

PUBBLICITA’

Per la Pubblicità Contattare
L'amministratore.


yuri-cristodaro


yuri_cristodaro@hotmail.com

Telefono: 3312969361

Chi è in linea

In totale ci sono 3 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 151 il Ven 08 Ott 2010, 10:07

Ultimi argomenti

» Kenya....BUON ANNO
Da riccarda Ven 28 Dic 2012, 20:06

» Kenya Capodanno e gennaio, chi c'è?
Da luigiti Ven 28 Dic 2012, 00:48

» TRASFERIMENTO DI PORTALEKENYA
Da sbardella77 Gio 27 Dic 2012, 13:56

» Kenya URGENTE
Da sbardella77 Gio 27 Dic 2012, 13:50

» Kenya Avviso Viaggiare Sicuri
Da abiberto Gio 27 Dic 2012, 00:56

» Kenya compleanno di Maria Morella
Da maria morella Mer 26 Dic 2012, 19:10

» Kenia Safari con Elisabeth
Da annemie Mer 26 Dic 2012, 17:37

» Kenya compleanno di Annemie
Da annemie Mer 26 Dic 2012, 17:23

» Kenya BUONE FESTE & BUON NATALE
Da annemie Mer 26 Dic 2012, 16:36

» Kenya Jambo amici da Alessandro e Shine.
Da kenyaconalessandro Mar 25 Dic 2012, 16:36


    Altre notizie

    Condividere

    mammussi
    MODERATORE
    MODERATORE

    Femminile
    Numero di messaggi : 3023
    Età : 70
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Viaggi
    Umore : AMANI
    Data d'iscrizione : 18.01.08

    Altre notizie

    Messaggio Da mammussi il Gio 06 Mar 2008, 13:11

    Comunque le cose sembrano procedere, sembra tutto un andare avanti e tornare indietro ma speriamo bene.


    KENIA
    5/3/2008 13.36
    OTTIMISMO DOPO PRIMO INCONTRO, ANNUNCIATO REFERENDUM COSTITUZIONALE

    “Sorridi, è un nuovo Kenya”. Il titolo in prima pagina del quotidiano ‘Daily Nation’, all’indomani del primo incontro tra il presidente Emilio Mwai Kibaki e l’oppositore Raila Odinga dopo la firma di un accordo per un governo di coalizione, rende bene l’atmosfera di ottimismo e speranza che si respira in queste ore nel paese. “L’incontro è stato contraddistinto da uno spirito di collaborazione e reciproca stima” hanno riferito i portavoce di entrambi gli schieramenti, aggiungendo che i due capi concordano sull’organizzazione di un referendum popolare “da tenersi entro l’anno”, per chiedere alla cittadinanza l’approvazione delle modifiche costituzionali all’esame del parlamento dalla prossima settimana. “Per la prima volta avremo una legge refendaria che stabilisca tempi e modalità del plebiscito – ha detto un portavoce dell’opposizione – poiché la nuova Costituzione dovrà avere la firma di tutto il popolo”. Intanto, il gruppo di mediazione guidato da Kofi Annan che ha portato al raggiungimento degli accordi, ha annunciato la creazione di tre organismi competenti per risolvere le principali questioni che hanno alimentato la crisi: una Commissione verità giustizia e riconciliazione (Jtrc), che dovrà affrontare anche la delicata questione della distribuzione terriera, una Commissione di indagine sulle violenze post-elettorali e una incaricata della revisione delle schede elettorali delle ultime consultazioni.[AdL]

    Fonte: Misna org.


    _________________
    Ajuaye mengi, hasemi mengi



    enrico

    Maschile
    Numero di messaggi : 7
    Età : 38
    Località : roma
    Umore : innamorato di qualcosa
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Altre notizie

    Messaggio Da enrico il Dom 09 Mar 2008, 14:10

    Ciao Carla.. sono contento che abbiano raggiunto un accordo però ..spesso i governi africani ,come già era successo in kenya in passato anno bisogno di un gruppo di opposizione onde evitare che non ci sia dibattito plitico e democratico nel governo del paese. a nairobi soprattutto i più poveri di kibera (da amaniforafrica.org) che è il sito e associazione di padre Kizito, ho letto che non sono così ottimisti... Padre Kizito stesso ha affermato che in Kenya si combattono il terrritorio Cina e America per il fatto che il petrolio del Sudan deve arrivare fino a Mombasa con un oleodotto che credo sia in fase di lavorazione... potevano pure accordarsi 2 mesi prima invece di far scannare la gente in rift Valley... insomma ci sono i presupposti per la tranquillità ma ho come l'impressione che centra sempre mamma America e questa storia non mi piace per niente...
    P.s. i parlamentari Kenioti si sono aumentato lo stipendio poco tempo fa, parliamo di 13.000 dollari al mese che è uno sproposito....
    speriamo bene. sunny

      La data/ora di oggi è Ven 24 Feb 2017, 01:57